CLOSE

ALESSANDRO


POLITA

 
 
Alessandro Polita (Jesi, 3 giugno 1984) pilota motociclistico italiano.
Vincitore della Superstock 1000 FIM Cup nel 2006.

Quando mi trovo a parlar del mio passato ricordo sempre come al termine di ogni giorno scolastico, mi sporgevo dalla finestra della mia classe, prima ancora del suono della campanella per vedere se il furgone di mio padre fosse già sotto ad aspettarmi per portarmi ad allenare, con mia madre che aveva preparato il pranzo al sacco e mia sorella sorridente al suo fianco.

Oggi ripensando a quello che un tempo consideravo "semplice abitudine" riesco a dare un peso diverso alle cose, soprattutto alla famiglia, alla mia famiglia, all’amore che ci lega e alla passione che condividiamo per lo sport, perché è grazie a loro che oggi posso raccontare di me e dei traguardi raggiunti, non solo come atleta ma soprattutto come uomo.

Nato a Jesi il 3 Giugno del 1984 da una famiglia che ha respirato sempre "l’odore delle corse" non posso far altro che sentirmi fortunato ad avere avuto al mio fianco come miglior supporto, proprio la mia famiglia a partire da mio padre Gianky che decise a suo tempo di smettere ammirevolmente con il motocross e la velocità per dedicarsi alla mia preparazione sportiva. Gli anni iniziali lui al mio fianco rappresentarono gli anni delle grandi emozioni, gli anni delle ‘prime volte’, gli anni in cui scoprì cosa significava realmente la parola adrenalina, gli anni che chiarirono definitivamente quale direzione avrebbe avuto il mio futuro.

Dall’avere dei sogni nel cassetto, di strada ne è stata fatta e oggi non posso far altro che ritenermi realizzato per essermi sempre battuto affinché tali sogni divenissero traguardi raggiungibili e reali vittorie, vittorie che però non hanno avuto alcun confronto con quella raggiunta nel 2016, anno in cui nacque mia figlia. Creare una famiglia ha completato me stesso, come persona, come pilota, come Uomo. Ho il miglior team che potessi desiderare, una compagna e una figlia che mi amano, e che soprattutto credono in me e sostengono le mie scelte.

Con la mia Eva valutiamo un passo alla volta come poter affrontare tutte le scelte sportive e non, cercando di concretizzare quello che dei nostri desideri è rimasto ancora in sospeso ed è grazie ad un sostegno del genere che molte volte ho ritrovato la forza di affrontare quei muri che vedevo invalicabili. Stiamo vivendo una favola bellissima di nome Ida ed abbiamo conquistato anche un pezzetto dell'isola più veloce del mondo... che dire viviamo un sogno e a completarci c’è lei un fagotto di poco più di 5kg che riempie di gioia le nostre giornate fatte di lavoro e sacrifici... divisi tra officina, l'azienda di Eva e lo sport... ecco la mia, la nostra storia svolta come trapezisti, cercando a modo nostro d’incastrare e completare il nostro puzzle fatto ancora di tante nuove isole in cui sbarcare e desideri da abbracciare, cercando di non privarci di ciò che ci far star bene.

E' la vita che avrei sempre sperato di vivere e che ora sto vivendo.

LA STRADA VERSO ISOLA DI MAN
E IL MONDO DELLE ROAD RACE #2K17

Comeuntuono #2K17

scopri di più su www.comeuntuono.com

For a best view of the site
turn your device.